Il cavaliere oscuro - Streaming Megavideo & Torrent

« È arrivato Batman...! Vuole giocare con me! »


Il cavaliere oscuro (The Dark Knight) è un film del 2008 diretto da Christopher Nolan e basato su Batman, personaggio dei fumetti creato da Bob Kane e Bill Finger. La pellicola è il seguito di Batman Begins (2005), anch'esso diretto da Nolan, ed è stata preceduta dal DVD Il cavaliere di Gotham, raccolta di cortometraggi animati realizzati in stile anime, che coprono l'arco temporale tra i due episodi cinematografici.
In questo episodio della saga, Bruce Wayne/Batman (Christian Bale), affiancato dal procuratore distrettuale Harvey Dent (Aaron Eckhart) e dal commissario Jim Gordon (Gary Oldman), si trova ad affrontare il criminale Joker (Heath Ledger). Nel cast figurano anche Maggie Gyllenhaal, Michael Caine e Morgan Freeman.
Il film è stato girato negli Stati Uniti, in particolare a Chicago, e ad Hong Kong, con molte sequenze realizzate con la tecnologia IMAX. La sua uscita è stata preceduta da un'enorme campagna di marketing virale online. Inoltre, ha destato enorme attenzione nei mass media la morte di Ledger, avvenuta il 22 gennaio 2008, poco dopo il termine delle riprese.
Il cavaliere oscuro è stato distribuito nelle sale USA a partire dal 18 luglio 2008, e ha incassato più di un miliardo di dollari in tutto il mondo. La pellicola ha ricevuto numerose nomination e premi, tra cui due premi Oscar, a Richard King per il miglior montaggio sonoro e Heath Ledger come miglior attore non protagonista.


Trama
Gotham City. Una banca che ricicla denaro mafioso è assaltata da rapinatori al soldo del Joker, criminale sfregiato che si trucca come un clown e di cui si ignora l'identità. Questi si uccidono l'un l'altro per scoprire poi che uno di questi è Joker, che avvelena il direttore della banca con del gas. Da quando Batman ha fatto la sua comparsa, Gotham sembrava essere un posto migliore, con la malavita terrorizzata, ma anche con vigilantes imitatori improvvisati, che lo stesso Batman disapprova. Sia il tenente James Gordon che il nuovo procuratore distrettuale Harvey Dent, fidanzato con l'assistente Rachel Dawes, amica di infanzia di Bruce Wayne, cercano disperatamente, ma senza successo, di incastrare il boss Sal Maroni. Wayne, come uomo pubblico appoggia Dent, come Batman collabora con lui e Gordon contro la malavita.
Il Joker compare ad una riunione dei capomafia, proponendo la morte di Batman come unica soluzione. I boss sono scettici finché l'Uomo Pipistrello non consegna a Gordon il loro contabile Lau Chen, e Dent trova un appiglio legale per incastrare centinaia di criminali. Joker in seguito uccide uno dei boss e mette allora in atto il suo piano: impone la richiesta che Batman venga allo scoperto, e impicca uno dei vigilantes improvvisati, fa saltare in aria un'auto con all'interno una giudice e avvelena il commissario Loeb; la vittima successiva sembra essere Dent, ma Batman e Gordon riescono a capire che si tratta di due poliziotti: Richard Dent e John Harvey, trovati morti in un appartamento. Il successivo bersaglio è il sindaco Garcia, e Gordon muore nello sventare l'attentato. Wayne è allora pronto ad arrendersi, ma è invece Dent che durante una conferenza stampa dichiara di essere lui stesso Batman. Joker viene allo scoperto per ucciderlo, ma Batman interviene e il criminale viene arrestato da Gordon, che aveva solo inscenato la sua morte.
Mentre Gordon viene promosso commissario, sia Dent che Rachel vengono rapiti dagli scagnozzi di Joker. Interrogato duramente da Batman, il criminale rivela l'ubicazione dei due, due diversi magazzini colmi di carburante e esplosivo, ma inverte però gli indirizzi: anziché arrivare da Rachel, l'Uomo Pipistrello si trova di fronte a Dent, mentre Gordon non giunge in tempo dalla donna. I magazzini esplodono, e Dent si ustiona la metà sinistra del volto mentre Rachel muore. Nel frattempo, Joker evade dal commissariato con Lau, per poi ucciderlo insieme a un boss russo che aveva giurato finta fedeltà al Joker, risparmia però Maroni che non si era presentato all'appuntamento col folle criminale. Joker libera lo sfigurato e infuriato Dent, reso folle dal dolore per la morte di Rachel e ora diventato Due Facce e minaccia l'intera città. Joker fa evacuare l'intero ospedale per farlo saltare in aria e fa imbottire di esplosivo due traghetti deputati all'evacuazione di Gotham, e assegna il detonatore della prima imbarcazione all'equipaggio della seconda e viceversa. Nelle rispettive navi si genera il caos, ma, dopo lunghi minuti di esitazione, entrambe le folle non hanno cuore di trasformarsi in assassini.
Con l'aiuto del dispositivo sonar realizzato da Lucius Fox, Batman localizza e ferisce il Joker dopo una lunga lotta in cima a un grattacielo in costruzione. Il criminale afferma però di aver dimostrato a Gotham che chiunque può trasformarsi in mostro, anche il "paladino" della città. Infatti, durante la giornata Due Facce (Dent) aveva rintracciato e ucciso chi secondo lui era responsabile della morte di Rachel, ossia Maroni, il suo autista e i cinque poliziotti corrotti di Gordon, ed ora toccava a Gordon stesso, colpevole di essersi fidato di quegli agenti. Batman lascia appeso il Joker: arriva la polizia e lo arresta. Batman raggiunge Due Facce, nel magazzino in cui aveva perso la vita la fidanzata, e dove Dent minaccia le vite di Gordon e dei suoi familiari. L'eroe cerca inutilmente di far ragionare Due Facce e alla fine è costretto a travolgerlo per impedirgli di uccidere ancora, cadendo insieme a lui dall'edificio. Batman sopravvive, Dent no.
Batman non permette a Gordon di divulgare la notizia della follia di Dent, simbolo della speranza della città, e decide di addossarsi lui stesso la colpa degli omicidi di Due Facce: sarà braccato come un criminale, ma almeno Gotham avrà in Dent un eroe in cui continuare a credere.